LEGGI PRIMO PIANO

Roma 1960 - 2010


I Giochi della XVII Olimpiade si svolsero a Roma dal 25 agosto all'11 settembre. La scelta di Roma come città ospitante fu  presa dal Comitato Olimpico Internazionale riunitosi il 15 giugno 1955 a Parigi. Roma ebbe la meglio nell'ultimo ballottaggio su Losanna. Grazie all'abilità dell'allora Presidente del Coni, Giulio Onesti, del Segreterio Generale Bruno Zauli e del Sindaco di Roma Salvatore Rebecchini (tutti e tre formarono la delegazione che “convinse” il Cio). I Giochi Olimpici di Roma furono indimenticabili. Oggi, a distanza di cinquant'anni, Roma onora e ricorda quello storico evento e lo fa con una serie di eventi. Il CONI ha affidato il Cinquantenario delle celebrazioni alla Fondazione Giulio Onesti, il cui Presidente è Franco Carraro (uno degli italiani membri del Comitato Olimpico Internazionale). La Fondazione sta lavorando in sinergia con il Comune di Roma ed il CONI stesso: questi tre organismi stanno definendo un programma che dal 25 agosto all’11 settembre (stesso periodo temporale in cui si svolsero le Olimpiadi a Roma) celebri lo storico evento con gli stessi azzurri olimpici di allora, nel ricordo non solo delle eccezionali competizioni ma anche per rammentare come l’occasione olimpica fu ben interpretata dal Paese. Inoltre in occasione del Convegno Nazionale del 14 luglio presso il Salone d'Onore del CONI a Roma, viene inaugurata la Galleria Fotografica che si propone di ripercorrere e rappresentare, pur in forma sintetica, le pagine fondamentali di quell’evento, attraverso i luoghi che l’hanno ospitato e i simboli che l’hanno rappresentato.




         

INDIETRO